Slide background

Pompe di calore come

modulodisistema

comportano molti vantaggi
in confronto a singoli componenti

Leggi

Notizie

  • venerdì, 25 settembre 2020 - Controlli a campione casuali prima di rilasciare i certificati

    Ricordiamo che dal 2020 saranno effettuati controlli a campione PRIMA del rilascio del certificato PdC MS. Questo dà al proprietario la certezza che il suo impianto a pompa di calore è conforme al PdC modulo di sistema, in quanto è stato controllato da un organismo neutro. Poiché nella maggior parte dei Cantoni il pagamento dell’incentivo è legato alla presentazione del certificato PdC MS da parte del costruttore-proprietario, la nuova procedura dà ai Cantoni la certezza che gli impianti a pompa di calore da essi promossi soddisfano le condizioni di incentivo.
  • giovedì, 30 luglio 2020 - Comunicato stampa: Modulo di sistema per pompe di calore di grande successo: 10'000 certificati in 2.5 anni, oltre 1'000 aziende di progettazione e installazione registrate

    Il modulo di sistema per pompe di calore (PdC MS) è stato sviluppato congiuntamente da produttori, fornitori e imprese di installazione nonché da associazioni di categoria del settore delle pompe di calore e lanciato sul mercato all'inizio del 2017. Aumenta in modo significativo l'efficienza energetica e l'affidabilità di funzionamento dei sistemi a pompa di calore grazie a componenti, regolazione e controllo del sistema abbinati in modo ottimale. Ciò porta anche a ottenere sistemi con una durata più lunga.

    Il PdC MS ha convinto anche i Cantoni: in tutti i Cantoni che promuovono la sostituzione di impianti di riscaldamento fossili o elettrici con una pompa di calore, l'utilizzo di un PdC MS è una delle condizioni per il rilascio degli incentivi.

    Il PdC MS si è affermato e viene utilizzato non solo nei risanamenti, ma spesso anche in nuovi edifici per impianti di riscaldamento con una potenza termica fino a circa 15 kW. In un breve lasso di tempo, ovvero 2.5 anni dopo il lancio sul mercato, il numero di certificati richiesti ha raggiunto le 10'000 unità.

    L'industria dell'installazione si è preparata intensamente per l'applicazione del PdC MS. Dal 2017, oltre 1'000 persone hanno frequentato il corso pratico PdC MS offerto dall'Associazione professionale svizzera delle pompe di calore APP e all'inizio di luglio la 1000esima azienda di installazione è stata aggiunta alla lista degli "installatori qualificati PdC MS". In questo elenco, i proprietari di edifici possono cercare e contattare le imprese di installazione della loro residenza, le quali impiegano personale che ha frequentato il corso pratico PdC MS.
  • giovedì, 30 luglio 2020 - Moduli di richiesta per la certificazione di un impianto standard

    I moduli precedenti "Richiesta di certificazione", "Garanzia di prestazioni APP" e "Rapporto di messa in funzione dell'installatore" sono ora combinati in un unico file, in modo che ogni informazione debba essere inserita una sola volta. L'installatore si limita a presentare questo nuovo modulo + il protocollo di messa in funzione del produttore + lo schema idraulico per il controllo.

    Il nuovo modulo, insieme a un esempio di applicazione per una pompa di calore aria/acqua e una pompa di calore acqua geotermica, può essere scaricato da questo sito web come PDF editabile.
  • lunedì, 11 maggio 2020 - Ripresa dei controlli casuali PdC MS

    Cari controllori,

    Come tutti voi, anche noi del team di gestione del progetto PdC MS continuiamo a monitorare la situazione relativa al Coronavirus. In questo contesto, vi invitiamo a seguire le raccomandazioni e i regolamenti del Consiglio federale e dell'Ufficio federale della sanità pubblica.

    Dopo la dichiarazione della situazione di emergenza a seguito della pandemia di Coronavirus, abbiamo sospeso i controlli a campione.

    A nostro avviso, a partire dal 1° giugno 2020 potranno essere nuovamente effettuate ispezioni casuali in loco, alle seguenti condizioni:

    - Né il controllore né il proprietario dell’impianto hanno sintomi di malattia che possano far sospettare al Covid-19.
    - Il proprietario dell’impianto conferma la sua assenza di sintomi rispondendo alla corrispondente domanda del controllore all'arrivo sul posto.
    - Disinfettare le mani prima e dopo l'ispezione
    - Mantenere la distanza di 2 m quando si parla con il proprietario dell’impianto
    - Durante il sopralluogo, la distanza di 2 m deve essere mantenuta anche nel locale tecnico. Se questo non è possibile, chiedete di poter stare da soli nel locale.
    - Indossare una protezione per la bocca e il naso quando si parla con il proprietario dell’impianto e durante il sopralluogo. Sostituire questa protezione ad ogni ispezione.
    - Quando prendete un appuntamento, informate attivamente il cliente sulle misure di sicurezza che state adottando.

    Canton Ticino e Svizzera romanda:

    Ticinoenergia e PAC'info valutano la situazione nella Svizzera italiana e francofona e determinano autonomamente il momento della ripresa del campionamento, tenendo conto anche dell'affiliazione dei controllori ai gruppi a rischio. Le condizioni di sicurezza di cui sopra devono essere rispettate.

    PL WPSM, 11.5.20
  • giovedì, 6 febbraio 2020 - Rapporto annuale 2019 PdC MS con molti "fatti e cifre"

    Il Modulo di sistema per pompe di calore (PdC MS) si sta diffondendo molto rapidamente e le cifre mostrano il forte aumento dei certificati richiesti in tutta la Svizzera e nei Cantoni.
    Il rapporto mostra anche in dettaglio come il PdC MS contribuisce ad aumentare la qualità nella pianificazione e installazione dei sistemi di pompe di calore.

Archivio di notizie

PdC-modulo di sistema

Il modulo di sistema per pompe di calore (PdC-MS) è stato sviluppato in collaborazione con importanti fabbricanti e fornitori di pompe di calore, con associazioni di settore e con gli installatori. I promotori del PdC-MS sono suissetec, APP, ImmoClima Svizzera, la Società svizzera degli ingegneri nella tecnica impiantistica SITC e l'Ufficio federale dell'energia UFE.

La maggior parte dei Cantoni utilizzano il modulo di sistema per pompe di calore quale condizione per l'incentivazione alla sostituzione di produzioni di calore a energia fossile e il riscaldamenti elettrici diretti con pompe di calore. Nei Cantoni dove non è incentivata la sostituzione di impianti di riscaldamento esistenti, nella maggior parte dei casi può essere richiesto un contributo di CHF 1’000.-, IVA inclusa, all’organizzazione myclimate (www.myclimate.org).

Dopo il completamento dei lavori di installazione e dopo aver esaminato i documenti presentati dall’installatore attraverso una verifica da parte di un ente neutrale dell’APP, il committente riceve un certificato per l’impianto. Nella maggior parte dei Cantoni e per myclimate, questa è la condizione per il versamento degli incentivi previsti.

 Il certificato dell’impianto viene fatturato al committente per il tramite dell’installatore. Nel caso di un incentivo cantonale il costo è di CHF 245.- + IVA mentre tramite myclimate, vista la minor entità dell’incentivo, non viene fatturato nessun importo per il certificato dell’impianto.

Durante il 2° o 3° anno in seguito  al collaudo e messa in funzione della pompa di calore, viene eseguito un controllo da parte del fornitore. In questo modo viene garantita l’efficienza energetica dell’impianto e allo stesso tempo vengono prese in considerazione in modo ottimale e coordinate le richieste e le necessità di comfort degli utenti dell’immobile. Generalmente questo tipo di attività è incluso nell’offerta dell’installatore e rappresenta un beneficio anche in termini economici, considerando che il committente con un impianto efficiente risparmia anche sui costi dell’energia elettrica.


Con l’impiego di componenti del sistema ottimizzati e armonizzati si può ulteriormente ridurre il consumo di energia. Questo porta a un’efficienza energetica maggiore costi i esercizio inferiori. Ciò aiuta a ridurre i costi di riscaldamento.

suissetec, APP, ImmoClima Svizzera, SITC e SvizzeraEnergia riconoscono e promuovono il modulo di sistema per pompe di calore come nuovo standard svizzero per la progettazione e la realizzazione di impianti a pompa di calore fino a 15 kW di potenza termica resa. Il PdC-modulo di sistema può essere adottato sia per nuovi impianti, come nel risanamento di impianti esistenti.

Il modulo di sistema per pompe di calore è concepito in modo da ridurre le interfacce nella fase di progettazione e di installazione. Grazie a una professionale e completa messa in funzione e un controllo dell'esercizio a posteriori, il cliente ottiene un impianto dotato di un’ottimale efficienza energetica e con un’elevata sicurezza di funzionamento. Il proprietario riceve un certificato per il suo impianto a pompa di calore. La certificazione avviene tramite una commissione professionale indipendente della APP, la quale controlla la documentazione e certifica l’impianto.



Standard Svizzero

Il modulo di sistema per pompe di calore è un nuovo standard svizzero per la progettazione e l’esecuzione di impianti a pompa di calore fino a una potenza di ca. 15 kW sia per nuovi impianti, come nel risanamento di impianti esistenti.

Sistema integrato

I componenti, fonte di calore, pompa di calore, pompe di circolazione, accumulatori, idraulica, distribuzione del calore, produzione di acqua calda sanitaria e comandi/regolazione, vengono considerati come un sistema integrato armonizzato.

Efficienza elevata

Il PdC-modulo di sistema riduce le interfacce durante la fase di progettazione e di esecuzione, ottimizza la messa in funzione e l’efficienza energetica della pompa di calore e garantisce la qualità alta.

Clienti soddisfatti

Il PdC-modulo di sistema è un iniziativa di produttori, fabbricatori, installatori e associazioni che tengono alto la soddisfazione dei clienti e l’efficienza energetica.